Carte Geografiche Vaticano

Carte Geografiche Vaticano

“Una collaborazione durata quasi quattro anni coi Musei Vaticani, ha permesso a Giuseppe Ammendola di operare su un ciclo pittorico unico al mondo, la Galleria delle Carte Geografiche.

Voluta da papa Gregorio XIII Boncompagni e realizzata tra il 1580 e il 1582 sotto la direzione del geografo Egnazio Danti, la Galleria delle Carte Geografiche in Vaticano è il più vasto ciclo pittorico di figurazioni cartografiche esistente al mondo. Lunga centoventi metri e larga sei, comprende quaranta tavole dipinte su parete raffiguranti le regioni italiane, le grandi città portuali e alcune isole minori, mentre sul soffitto sono dipinti episodi miracolosi legati alle località sottostanti. Il ciclo pittorico fu realizzato in pochissimo tempo da un gran numero di pittori capeggiati da Girolamo Muziano, Cesare Nebbia e Giovanni Guerra.
La Galleria è stata definita un “magnifico spasseggio” per il papa Gregorio XIII il quale, procedendo lungo la dorsale appenninica rappresentata dal corridoio centrale e scendendo da Nord verso Sud, trovava a destra tutte le regioni che affacciano sul Mar Tirreno e a sinistra tutte quelle bagnate dal Mar Adriatico.
Il restauro della Galleria, iniziato nel settembre 2012 e terminato nel giugno 2016, ha interessato tutte le pareti verticali dipinte della Galleria compresa la cornice a stucco dorato: circa milleduecento metri quadri di superficie originariamente dipinta a fresco con numerose e diffuse finiture a secco.