Narciso alla fonte

Narciso alla fonte

I dipinti ad olio su tela raffiguranti il Bagno di Diana e Narciso alla fonte, datati 1578-1660 e attribuiti a Francesco Albani, sono di proprietà del Circolo Ufficiali Forze Armate d’Italia.

Per Narciso alla fonte, i fenomeni di degrado che determinano il pessimo stato di conservazione del dipinto sono pressochè identici a quelli del dipinto Il Bagno di Diana, ovvero le alterazioni cromatiche sia della vernice sovrammessa che dei pesanti ritocchi e rifacimenti, realizzati durante interventi di restauro precedenti.

Ritocchi visibili con luce UV

Quest’opera, conservata nello stesso luogo del dipinto Il Bagno di Diana, ha subìto gli stessi interventi precedenti. Ne consegue che anche l’intervento di restauro attuale è stato realizzato con modalità identiche all’altro dipinto.
Compresa la natura dei materiali da asportare, si è proceduto con impacchi di carta giapponese su tutta la superficie in modo omogeneo, in modo da assottigliare per strati la vernice senza intaccare le ridipinture eseguite durante gli interventi precedenti.
Sono stati alleggeriti e, ove possibile, rimossi, i ritocchi eseguiti durante l’ultima revisione, mentre molte delle zone rifatte durante il primo intervento sono state mantenute in quanto di buona qualità.
Durante questa fase, è emerso un putto che era stato completamente ricoperto da un ritocco perché molto lacunoso. Di seguito la sequenza delle foto rende esplicito il ritrovamento.